Keta

Settimana trascorsa in viaggio in varie tappe nella regione del Volta in Ghana. Prima tappa Keta. Un piccolo paese che giace su un lembo di terra tra l’oceano e la laguna. Molto tranquillo, ideale per rilassarsi, dove per tranquillo includo anche il fatto che i Ghanesi non fanno stalking esagerato ai bianchi. Ho passato praticamente tutto il tempo in spiaggia. Senza fare il bagno perchè oltre al fatto che l’acqua non é molto pulita, quasi come ad Accra, le correnti sono molto forti ed é relativamente pericoloso. Anche guardare i pescatori che tiravano le reti ha aggiunto all’ambiente rilassante. Si dice Keta sia una location ideale per bird watching, ma io credo di averne visti solo un paio di uccelli, o addirittura forse era sempre lo stesso uccello che mi seguiva mentre andavo in giro per il villaggio…. Una delle attrazioni di Keta dovrebbe essere il Fort Prinzenstein (abbiamo fatto congetture per un’ora cercano di risalire alla corretta pronuncia di questo castello Danese). Purtroppo il forte è in completa decadenza, avremmo anche voluto visitarlo se non fosse che sembrava crollare da un momento all’altro, e che non c’era anima viva, un custode, una guida… nulla solo il castello (o quello che rimane di esso). Successivamente degli indigeni ci hanno detto che avremmo dovuto chiedere in giro del custode, che ci avrebbe portato in visita per il castello, dietro una modesta ricompensa.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s