Nota culturale: il funerale in Ghana

Altra esperienza degna di nota di queste settimane e’ stato l’incontro ravvicinato con un funerale ghanese, che mi ha fatto passare la notte di venerdì in bianco,complice anche sicuramente l’effetto del Lariam. Se non mi avessero assicurato, più persone, che si trattava di un funerale, tutto avrei potuto ipotizzare, tranne che ci fosse di mezzo un morto! Il piazzale di fianco casa (a qualche metro dalla mia finestra, che e’ senza infissi!) e’ stato allestito tipo accampamento, musica da discoteca e i ragazzini hanno ballato da venerdì sera fino a sabato mattina verso le 6. A quell’ora la musica si e’ “calmata”, diventando più da funerale. Insomma il funerale ghanese funziona cosi: 3 giorni di festa, sempre dal venerdi alla domenica, per due sere i giovani della famiglia e invitati fanno festa “come se non ci fosse un domani”. Il funerale e’ una celebrazione della vita, quindi e’ un momento di festeggiamento, per quelli che sono rimasti nell’aldiqua (e per chi è invitato, ma non per i vicini che vorrebbero dormire). Purtroppo il cancello di casa era chiuso e non abbiamo nemmeno potuto unirci alla festa, mi sono dovuta accontentare di vedere un film e leggere qualche libro.

Allestimento per il funerale

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s